Interpretare gli esami del sangue

VES alta, che cos'è e cosa fare?

Tutto sulla VES: cos’è, come si calcola, come si leggono gli esami medici, cosa fare se il bambino ha la VES alta...

Tutto sulla VES (© )

Tutto sulla VES (© )

ROMA – Avere la VES alta non è un fenomeno così raro o preoccupante. Tuttavia, è bene porre molta attenzione e parlarne con il proprio medico curante, specie se si tratta di bambini. In alcuni casi, infatti, potrebbe essere il campanello di allarme di disturbi cronici. Ecco tutto quello che c’è da spere sulla VES.

Cos’è la VES?
La VES – o velocità di eritrosedimentazione – indica la velocità in cui sedimenta la parte corpuscolata del sangue. Questa è composta per la maggior parte da globuli rossi. Tali componenti, di norma dovrebbero rimanere sospesi all’interno della soluzione ematica. Il motivo è facilmente spiegabile: avendo tutti carica elettrica identica si respingono tra di loro, se invece sedimentano significa che c’è qualcosa con carica opposta che tende a «disturbarli» e a formare aggregati. Di solito si tratta di proteine infiammatorie (riscontrabili attraverso i valori del fibrinogeno, della proteina C reattiva, delle IgM e dell’alfa 1-macroglobulina). Ecco il motivo per cui VES alta equivale a infiammazione. Più grandi sono gli aggregati, più è alta la velocità di sedimentazione (VES).

Quando viene richiesta dal medico?
Il medico curante consiglia di eseguire l’esame per individuare valori infiammatori non specifici. Tutte le malattie infiammatorie caratterizzate da un eccesso di questo genere di proteine vengono riscontrate con la VES alta.

I valori della VES
Come per ogni esame del sangue, esistono dei valori standard che indicano uno squilibrio. In questo caso specifico, della velocità di eritrosedimentazione. I valori per gli individui di sesso maschile sono superiori a 34 (<34), mentre per le donne è considerato normale un valore superiore a 38 (<38).

Come si calcolano i valori della VES?
La velocità di sedimentazione delle emazie si misura lasciando il campione di sangue riposare per un’ora. Il risultato viene espresso per mm/ora.

Valori VES nel bambino e nell’anziano
Gli adulti hanno valori VES medi che vanno da 4 a 10 mm fino a 15 nella donna; nel neonato non dovrebbero superare i 2 mm, mentre nell’anziano è considerato normale un valore pari a 20 mm per i maschi e 28 mm per le femmine.

Valori VES in aumento, cosa significa?
I motivi per cui la VES è troppo alta possono essere diversi. Il primo, sono delle infiammazioni acute o croniche in atto: la tonsillite nei bambini è un classico. In questo caso i valori di VES alta sono uniti a un’alterazione della PCR. Può segnalare anche malattie più importanti come l’artrite reumatoide, malattie autoimmuni, una tiroidite, una sindrome nefrosica, una collagenopatia (per esempio il lupus eritematoso) o una necrosi in atto.

VES alta in gravidanza e nei casi di anemia
«La VES alta non è solo un valore aspecifico dell’infiammazione, ma un suo innalzamento può verificarsi anche in condizioni del tutto normali come una gravidanza o in situazioni comuni come una semplice anemia. In quest’ultimo caso si verifica perché la VES è inversamente proporzionale ai valori dell’ematocrito», spiega il dottor Francesco Santi, medico chirurgo di Torino. «E’ bene specificare che valori alti della VES in gravidanza sono considerati del tutto fisiologici solo se la PCR (proteina C reattiva) non è alterata».

Altri motivi per cui la VES può essere alta

  • Leucemia o tumori in stadio precoce
  • Infarto
  • Sifilide
  • Mononucleosi
  • Malattie della tiroide
  • Colite ulcerosa (aumento lieve)
  • Mestruazioni (aumento lieve)
  • Infezioni da cytomegalovirus (aumento lieve)
  • Toxoplasmosi (aumento lieve)
  • Ascessi
  • Carcinoma mammario o polmonare

Quando la VES ha valori altissimi
Se la VES presenta valori decisamente alti, le cause potrebbero essere diverse

  • Setticemia in corso
  • Arterite
  • Fibrinogeno alto
  • Vasculite necrotizzata
  • Polimialgia reumatica
  • Mieloma
  • Tromboflebite
  • Endocardite
  • Polmonite, colangite
  • Infarto polmonare

Se la VES è troppo bassa?
La VES bassa è un fenomeno più raro, che indica talassemia; un’assunzione eccessiva di farmaci cortisonici o Fans; una pliglobulia o polictemia (aumento dei globuli rossi nel sangue). E’ da tener presente che anche problemi al fegato e malnutrizione possono alterarne i valori.

VES alta, all’origine un virus?
E’ piuttosto difficile che un virus modifichi i valori della VES, a meno che non ci siano state complicazioni e siano insorte delle infiammazioni.

Più e alta la VES, maggiore è la gravità della malattia?
Assolutamente no. La VES è solo direttamente proporzionale all’infiammazione (flogosi) del corpo, ma non alla gravità di una patologia. In alcuni casi la VES potrebbe ancora risultare normale con uno stato infiammatorio in atto, o elevata con un’infiammazione già terminata. Questo accade perché il ripristino delle cariche elettriche dei globuli rossi e l’eliminazione delle aggregazioni che si sono formate può richiedere tempo.

La formula di Miller
Un metodo abbastanza attendibile per comprende se i valori sono da considerarsi normali è l’applicazione della cosiddetta Formula di Miller:

La VES dell’uomo si calcola così:
Età/2

La VES della donna si calcola così:
Età+10/2