Falsi miti su vaccini, omeopatia, radicali liberi, cancro

Tutti i falsi miti della scienza

Su Nature tutti i falsi miti della scienza, dall’omeopatia alla diagnosi precoce per combattere il tumore. Non vivi più a lungo con un pieno di antiossidanti.

ROMA – Ci sono soluzioni provate scientificamente e altre che sono considerate poco più di una credenza popolare. Ma districarsi dalla fitta giungla della distinzione tra verità e leggenda è davvero complicato. Ma ci hanno pensato proprio gli scienziati: ecco i falsi miti smentiti su una delle riviste più prestigiose del settore, Nature.

Non vivi più a lungo con un pieno di antiossidanti
Al solo sentir parlare di «radicali liberi» ormai viene la pelle d’oca, tant’è vero che i salutisti scelgono alimenti ricchi di antiossidanti per stare meglio e vivere più a lungo. Secondo una teoria degli anni ‘90 gli antiossidanti sarebbero le uniche sostanze in grado di neutralizzare i radicali liberi. Ma molti studi scientifici asseriscono che tali sostanze non permettono di vivere più a lungo, e che, di certo chi ha lunga vita sono le aziende produttrici di integratori.

Non ti salvi da un tumore con la diagnosi precoce
Brutte news anche sul fronte malattie gravi: la diagnosi precoce, secondo recenti ricerche, raramente salva la vita ai malati di cancro alla prostata, al seno o alla tiroide. Non sempre, quindi, screening regolari possono davvero cambiare le carte in tavola. Tuttavia, qualche controllino in più, non fa mai male.

L’omeopatia funziona?
Secondo quanto emerge dalla maggior parte delle ricerche scientifiche l’omeopatia non funziona affatto, eppure molta gente continua a usarla ottenendo effetti positivi. Su Nature viene dichiarato a chiare lettere che «l’omeopatia non funziona».

I vaccini causano l’autismo?
Una teoria clamorosamente smentita perché in realtà i dati erano stati contraffatti da un medico inglese. Medico che, poco tempo dopo, è stato radiato dall’albo. Sfatato anche il mito che i vaccini possono causare disturbi neurologici. Però, si legge su Nature, «Ci sono alcuni rischi associati ai vaccini».

Il cervello è al di fuori del sistema immunitario
Non è vero: anche il cervello possiede delle cellule immunitarie proprie e un sistema linfatico che collega le aree cerebrali al sistema immunitario del resto del corpo.

Il cervello degli esseri umani non è più grosso di quello degli animali
Se pensavate di essere tra le creature più intelligenti su questo pianeta a cause delle dimensioni cerebrali, vi sbagliate di grosso. E’ vero che il cervello umano è sette volte più grande di quello degli animali della sua taglia, ma la proporzione viene mantenuta anche negli uccelli, delfini e persino nei topi.

Tutti questi miti, spiega Paul Kirschner, psicopedagogista presso la Open University nei Paesi Bassi, «sono quasi impossibili da sradicare. Quanto più si smentisce più il nocciolo diventa duro».