19 febbraio 2017
Aggiornato 21:30
Rimedi naturali

Pepe, tutti i benefici che non ti aspetti

L’aggiunta di una spolveratina di pepe nero ai tuoi piatti può migliorare la digestione, aiutarti a perdere peso e preservare la tua salute. ecco tutte le virtù inaspettate del pepe nero

Proprietà e benefici del pepe (© SMDSS | Shutterstock)

Golosi di pasta cacio e pepe? O amanti di una bella spolveratina di mix di spezie sui vostri piatti? Se questo è il caso vostro, sarete senz’altro felici di sapere che la scienza ha scoperto che il pepe possiede incredibili virtù salutari, molte delle quali decisamente inaspettate. Ecco quali sono.

Ti aiuta a digerire
In piccole quantità il pepe nero migliora la digestione e l’intera funzionalità gastro-intestinale, potenziando l’assorbimento di molti nutrienti. Stimola in maniera positiva gli enzimi digestivi del pancreas e riduce significativamente il tempo di transito gastrointestinale del cibo. Inoltre, riduce la formazione di gas intestinale, di coliche e costipazione grazie a una miglior secrezione di acido cloridrico. Ma attenzione: se esagerate con il consumo la mucosa gastrica potrebbe rovinarsi esattamente come accade con una semplice aspirina.

Aiuta a perdere peso
Secondo recenti studi scientifici la piperina contenuta nel pepe nero possiede un potenziale effetto dimagrante e ipolipemizzante. Un’integrazione di piperina negli animali alimentati con una dieta ricca di grassi ha infatti dimostrato di aver ridotto significativamente il peso corporeo, i trigliceridi, il colesterolo totale e la massa grassa, incrementando i livelli di HDL.

Protegge dal cancro
Uno studio condotto dalla University of Michigan Cancer Center ha mostrato che il pepe nero, grazie al suo contenuto di piperina, può contrastare lo sviluppo del cancro al seno. Ma anche altri studi sembrano evidenziare il suo effetto anti-mutageno e antitumorale nei confronti del cancro alla pelle e cancro del colon.

È un antidepressivo naturale
Un pizzico di pepe aggiunto ai pasti potrebbe essere un ottimo antidepressivo naturale grazie alle sue facoltà riequilibranti della neurotrasmissione di serotonina e dopamina. Due sostanze generalmente prodotte in quantità insufficienti nelle persone affette da depressione. Tale virtù è stata recentemente confermata anche da uno studio pubblicato sul Journal of Food and Chemical Toxicology.

Protegge dall’Alzheimer
I ricercatori del Dipartimento di Farmacologia presso il Jss Medical College in India, hanno scoperto che un’integrazione di pepe nero indiano o tradizionale, nei topi affetti da Alzheimer, può essere particolarmente benefica. Dai risultati è emerso che il pepe nero ha prodotto «una marcata diminuzione del livello di colinesterasi, la formazione di placca amiloide cerebrale. E allo stesso tempo si assisteva a un aumento della funzione della memoria». I ricercatori hanno quindi concluso che «il pepe nero si rivela efficace per la prevenzione della malattia di Alzheimer».

[1] Am J Gastroenterol. 1987 Mar;82(3):211-4. Effect of red pepper and black pepper on the stomach. Myers BM, Smith JL, Graham DY.

[2] Crit Rev Food Sci Nutr. 2013;53(9):875-86. doi: 10.1080/10408398.2011.571799. Black pepper and health claims: a comprehensive treatise. Butt MS1, Pasha I, Sultan MT, Randhawa MA, Saeed F, Ahmed W.

[3] Crit Rev Food Sci Nutr. 2007;47(8):735-48. Black pepper and its pungent principle-piperine: a review of diverse physiological effects. Srinivasan K1.

[4] Indian J Pharmacol. 2011 May-Jun; 43(3): 296–299. doi: 10.4103/0253-7613.81516 PMCID: PMC3113382 Effect of piperine in the regulation of obesity-induced dyslipidemia in high-fat diet rats Shreya S. Shah, Gaurang B. Shah,1 Satbeer D. Singh,2 Priyanshi V. Gohil,1 Kajal Chauhan, Khyati A. Shah, and Mehul Chorawala1

[5] [1] Sriram Ramgopal, Benefits of Using BioPerine, in LiveStrong.

[6] Park Ui-Hyun, Jeong Hong-Suk, Jo Eun-Young, Piperine, a Component of Black Pepper, Inhibits Adipogenesis by AntagonizingPPARγ Activity in 3T3-L1 Cells, in Journal of Agricultural and Food Chemistry,

[7]Unmasking black pepper's secrets as a fat fighter, ScienceDaily.