19 febbraio 2017
Aggiornato 21:30
Scoperte scientifiche

Scienziati scoprono un nuovo organo: è il mesentere

E’ l’organo numero 79 ed è coinvolto nel sistema digestivo. Già aggiornati i testi medici, l’organo potrebbe servire per nuove cure

Scoperto un nuovo organo: è il mesentere (© Ben Schonewille | Shutterstock)

Forse sarebbe stato più corretto dire è stato ri-scoperto un nuovo organo. Nonostante la sorpresa degli scienziati nell’evidenziare la presenza di un organo pressoché sconosciuto, il mesentere – questo il suo nome – ne parlò persino Leonardo da Vinci. E stiamo parlando di oltre trecento anni fa.

È apparso all’improvviso?
La prima domanda che verrebbe da porsi è: possibile che nessun scienziato avesse mai notato quest’organo? Ovviamente no, non è possibile ma nessuno lo riteneva tale. Il mesentere, infatti, è stato da sempre considerato una sorta di ‘piega’ situata a livello del peritoneo – la membrana che riveste la cavità addominale. Ora, una ricerca pubblicata su The Lancet, ribalta completamente il nostro concetto di medicina.

Qual è il compito del mesentere?
Purtroppo ancora non ci è dato di sapere. La ricerca condotta dalla University Hospital Limerick è semplicemente riuscita a dimostrare che il mesentere non è solo una piega come può sembrare, ma un vero e proprio organo dotato di funzioni proprie. Comprendere il compito del mesentere, quindi, sarà oggetto di ricerche future.

Mesentere

Mesentere (© Shutterstock)

Tutto sbagliato fino a ora
«Abbiamo un organo nel nostro corpo che non era mai stato riconosciuto come tale. La descrizione anatomica del corpo umano che è stata portata avanti negli ultimi 100 anni non è corretta – spiega J Calvin Coffey, autore dello studio – Il mesentere non è, come prima si credeva, complesso e frammentato, bensì un organo semplice e dalla struttura continua».

Ulteriori studi sono necessari
«Ora abbiamo determinato l’anatomia e la struttura. Il prossimo passo sarà capire esattamente la sua funzione – continua Coffey – se capiamo la funzione possiamo identificare eventuali malattie. È una scoperta molto importante, perché apre completamente a una nuova scienza medica, la scienza mesenterica».

Aggiornati i testi medici
I testi medici, tra cui il famoso Gray’s Anatomy, è stato già aggiornato con il nuovo organo. Ora se ne contano ben 79. Chissà se in futuro ne verranno scoperti altri. Quello che è certo è che nei prossimi anni molti scienziati saranno impegnati a comprendere il funzionamento del mesentere e, magari, trovare nuove cure per alcune malattie. «Approcciandoci al mesentere come a un organo, potremo classificare le malattie digestive in base a esso», concludono i ricercatori.