23 marzo 2017
Aggiornato 19:00
Musica e solidarietà

Milioni di visualizzazioni per la canzone “Palle di Natale” dei ragazzi dell’Istituto Tumori di Milano. Guarda e ascolta anche tu

La canzone “Palle di Natale”, scritta e cantata dai ragazzi ricoverati all’Istituto nazionale tumori di Milano, è stata investita di un successo inaspettato: quasi 4 milioni di visualizzazioni. Ecco il video

Palle di Natale è la canzone dei ragazzi pazienti oncologici (© Progetto Giovani Int Milano)

Un successo, non c’è che dire, per la canzone «Palle di Natale», scritta e cantata dai dai ragazzi ricoverati all’Istituto nazionale tumori di Milano. In pochi giorni – e per il momento – ha raggiunto quasi 4 milioni di visualizzazioni su YouTube. Realizzato nell’ambito del ‘Progetto Giovani’, il video vede la partecipazione di 29 ragazzi, pazienti oncologici, di età compresa tra i 15 e i 25 anni, di cui 18 ancora in cura e 11 già fuori trattamento.

Il Progetto Giovani
Sul sito dedicato si legge che «il Progetto Giovani della Pediatria Oncologica della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano nasce nel 2011, dedicato ai pazienti adolescenti malati di tumore, con l’obiettivo di creare un nuovo modello di organizzazione medica e di cultura specifica, con la sfida di occuparsi non solo della malattia, ma della vita dei ragazzi, facendo entrare in ospedale la loro normalità, la loro creatività, la loro forza, la loro bellezza.
Il Progetto Giovani vuole dare vita a un movimento che affronti in modo ampio e determinato il fatto che i pazienti adolescenti hanno minori possibilità di accedere ai centri di eccellenza e, come risultato, hanno minori probabilità di guarire dei bambini, a parità di condizione clinica.
Il Progetto Giovani vuole migliorare e standardizzare particolari aspetti clinici come l’accesso ai protocolli di cura, il supporto psicosociale, le misure di conservazione della fertilità, la gestione dei pazienti dopo la conclusione della terapia. Ma vuole anche creare - in un reparto inizialmente nato per curare i bambini - spazi e progetti dedicati, per rendere il luogo di cura un posto un po’ ‘speciale’ per gli adolescenti malati».

Il video della canzone