1 maggio 2017
Aggiornato 06:00
malattie mentali in agguato

Essere creativi è pericoloso

Gli scienziati ritengono che la creatività possa essere associata al rischio di sviluppare la schizofrenia o un disturbo bipolare. Creativi in pericolo?

LONDRA – Creatività e malattie mentali: c’è un legame pericoloso. Gli scienziati del King’s College di Londra ritengono che se una persona è creativa o geniale corre il rischio di diventare schizofrenica o sviluppare un disturbo bipolare – che non è patire il freddo ai due poli ma un disturbo dell’umore, che ora va su; ora va giù.

SCHIZZATI – I creativi sono un po’ «pazzi» se vogliamo – ma nel senso buono. È grazie infatti alle loro menti geniali che il mondo ha beneficiato di tante belle invenzioni. Ma ora qualcuno instilla il sospetto che possano essere – o diventare – pazzi davvero. Sono gli scienziati britannici che ritengono che il pensare diversamente possa dare luogo a processi elaborativi patologici di pensieri ed emozioni, come quelli che si hanno appunto nella schizofrenia e nel disturbo bipolare.

IL RISCHIO – Lo studio, pubblicato su Nature Neuroscience, mostra che i punteggi di rischio genetici, sia per la schizofrenia che il disturbo bipolare, erano significativamente più alti negli individui creativi. I punteggi analizzati erano circa a metà strada tra quelli della popolazione in generale e quelli delle persone con questi disturbi. Secondo il principale autore dello studio, dott. Robert Power, i risultati suggeriscono che le persone creative possono avere una predisposizione genetica verso il pensare in modo diverso, che se combinata con altri fattori biologici e ambientali nocivi può portare alla malattia mentale.