23 maggio 2017
Aggiornato 20:30
Bambini, sonno e salute

Scuola e salute: il bambino dorme il giusto?

Con l’inizio della scuola si ripropone il problema del sonno dei bambini. Abituati a fare più tardi, ritornare a coricarsi più presto e alzarsi più presto può essere causa di crisi e disturbi. I consigli per far dormire bene e il giusto il proprio piccolo

CLEVELAND – I bambini hanno bisogno, più degli altri, di dormire le giuste ore di sonno. Un’esigenza fisiologica che si accentua nel periodo scolastico in cui sono richieste maggiori energie e impegno. Ma come si fa a sapere se il proprio bambino dorme il giusto? Rispondono i pediatri della Cleveland Clinic.

Scuola e salute
Tornare alla routine è un momento critico per i bambini. Durante l’estate si sono molto probabilmente abituati ad andare a letto più tardi la sera, così come alzarsi più tardi la mattina. Il ritorno a scuola segna anche il ritorno di possibili problemi psico-fisici dovuti proprio alla perdita dei ritmi regolari, e un sonno insufficiente mostra i suoi effetti deleteri sulla salute proprio in questa occasione. Tra i vari problemi che comporta il poco sonno vi sono i disturbi dell’attenzione e l’iperattività (o ADHD), problemi comportamentali, sbalzi d’umore, nervosismo e scarso rendimento. Infine è stato associato a cattive abitudini alimentari e l’obesità.

I primi segni indicatori
Ma quali possono essere i segni indicatori di un adeguato riposo o, al contrario, insufficiente? Per esempio, spiegano alla Cleveland Clinic, se il bambino si sveglia prima del momento di alzarsi è in genere segno che si è riposato a sufficienza. Al contrario, se è necessario chiamarlo più volte e appare assonnato è segno che è necessario modificare le abitudini e gli orari. Al riguardo è bene sapere che i bambini in età scolare hanno bisogno da 10 a 12 ore di sonno per notte, mentre molti bambini dormono solo da 7 a 8 ore per notte, e a volte anche meno.

Gli altri segni indicatori di scarso sonno
Ci sono altri segni indicatori di uno scarso sonno.
- Il bambino necessita di essere svegliato 3-4 volte prima che si alzi dal letto.
- Si lamenta di essere stanco durante il giorno.
- Sente il bisogno di un sonnellino pomeridiano.
- Durante il fine settimana dorme molto di più.

Rimediare
Per rimediare al problema si possono seguire 8 semplici consigli degli esperti della Cleveland Clinic.
1. Spostare l’ora di andare a letto anticipandola di 15-20 minuti ogni giorno prima dell’inizio della scuola.
2. Impostare un regolare programma di sonno. L’orario dell’andare a dormire e lo svegliarsi del bambino non deve variare di oltre 30-45 minuti tra giorni feriali e i weekend.
3. Pianificare un risveglio regolare una settimana prima dell’inizio delle lezioni.
4. Creare una routine dell’andare a dormire – anche per i più grandi – che è calmante e predispone la mente al sonno.
5. Spegnere schermi elettronici almeno 60 minuti prima di andare a dormire.
6. Evitare caffeina e bevande zuccherate, in particolare nella seconda metà della giornata.
7. Aiutare il bambino a prepararsi per il sonno facendo in modo che faccia abbastanza attività fisica durante il giorno (almeno un’ora intera di attività fisica). I giochi all’aperto sono utili perché l’esposizione alla luce naturale aiuta a mantenere in sincronia il ritmo circadiano del bambino.
8. Come per molte abitudini, è essenziale dare il buon esempio, facendo del sonno una priorità per voi stessi.