1 maggio 2017
Aggiornato 06:00
Bimbi più sani e bravi a scuola se mamma è colta

L’istruzione di mamma influenza il Dna dei figli

Un nuovo studio mostra che il grado di istruzione della mamma può influenzare la lunghezza dei telomeri, e di conseguenza la salute

SAN FRANCISCO – Gli scienziati dell’Università della California a San Francisco (UCSF) hanno scoperto che il grado di istruzione della mamma può influenzare il nascituro geneticamente, e non solo dunque dal lato sociale e comportamentale. I bambini nati da madri colte sarebbero più sani dei coetanei nati da madri poco istruite, e anche più bravi a scuola.

Questione di telomeri
Secondo quanto riportato sul Journal of Perinatology, su cui è stato pubblicato lo studio, a fare la differenza sarebbe la lunghezza dei telomeri. Questi altro non sono che elementi organici situati nella parte terminale dei cromosomi che, tra l’altro, proteggono contro la perdita di Dna durante la divisione cellulare. Gli scienziati ritengono che la lunghezza di questi telomeri possa a sua volta determinare la lunghezza della vita. Un accorciamento invece aumenta il rischio di malattie come diabete, obesità e cancro – e, di fatto, accorcia la vita.

Nei neonati dipende dai genitori
Già precedenti studi hanno suggerito che la lunghezza dei telomeri «ereditati» dai genitori dipende da diversi fattori genetici. Per esempio, a determinarne una minore lunghezza possono esserci abitudini errate in gravidanza come il vizio del fumo o l’uso di alcuni farmaci. Ma ora, a seguito di questo nuovo studio, si è trovato che anche un fattore più indefinibile come l’istruzione può avere il suo peso nella lunghezza dei telomeri.

I campioni non mentono
Lo studio si è focalizzato su campioni di sangue prelevati dal cordone ombelicale di 54 bambini. I bambini, nati da mamme di origine latinoamericana che avevano partorito al San Francisco General Hospital, avevano i propri telomeri con lunghezza diversa a seconda del grado di istruzione della mamma. Nello specifico, i telomeri dei neonati le cui madri non avevano conseguito il diploma di scuola superiore sono risultati del 5-6% più brevi di quelli dei figli di madri diplomate. «Il fatto che abbiamo trovato un effetto relativo all’istruzione materna sulla salute cellulare quando i bambini sono ancora nel grembo sottolinea l’importanza dell’accesso all’istruzione, in particolare per le famiglie a rischio», conclude la dott.ssa Janet Wojcicki, professore associato di pediatria presso l’UCSF e coautrice dello studio.