24 maggio 2017
Aggiornato 21:30
L’Oms annuncerà la fine dell’epidemia di Ebola

Ebola: fine dell’epidemia. Sono passati oltre 2 anni dall’allarme

Con una conferenza stampa prevista quest’oggi alle 10.00, L’Oms annuncerà la fine dell’epidemia di Ebola in Liberia, ora un Paese libero dal virus

GINEVRA ─ Oggi alle ore 10.00, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) dovrebbe annunciare la fine dell’epidemia di Ebola, il micidiale virus che da oltre due anni teneva sotto scacco la Liberia, e il mondo intero in allarme.

Salvo…
Salvo nuovi casi dell’ultimo momento, la Liberia dovrebbe essere ufficialmente un Paese libero dal virus Ebola. Questa nazione è quella in cui si sono registrati gli ultimi casi, per cui se non accade nulla dovrebbe considerarsi come la fine dell’epidemia che ha fatto tremare il mondo intero. L’annuncio di «virus free» dovrebbe arrivare dopo 42 giorni di osservazione, che sono il doppio del periodo di incubazione del virus Ebola.

Per la terza volta
Per la Liberia sarebbe la terza volta che si dà l’annuncio di «virus free», dato che l’infezione si era ripresentata mesi dopo i primi due annunci. L’epidemia di Ebola ha fatto e farà storia, con i suoi 28.637 casi e 11.315 morti. I casi si sono concentrati soprattutto in tre Paesi, che sono stati i più colpiti: Guinea, che detiene il triste primato di aver avuto il primo caso (dicembre 2013), Sierra Leone e Liberia. «L’attivazione di team pronti a una risposta rapida in caso di nuovi contagi rimane fondamentale ─ si legge nell’ultimo bollettino dell’Oms sull’epidemia ─ Ognuno dei tre Paesi ne ha almeno uno, e il rafforzamento delle capacità nazionali di risposta continuerà per tutto gennaio».