24 maggio 2017
Aggiornato 21:30
Tutto quello che c’è da sapere sulle afte o stomatiti, le cause e i ri

Afte in bocca o lingua, cosa sono, cause, sintomi, cure e rimedi naturali

Che cosa sono le afte, quali sono le cause, i sintomi, le cure tradizionali e i rimedi naturali

1. Che cosa sono le afte?
Le afte sono delle piccole ulcerazioni della mucosa orale, causate da un’infiammazione. Questa, a sua volta, danneggia l’epitelio (tessuto che riveste la mucosa), esponendo agli agenti esterni il tessuto connettivo che sta sotto.

2. Come sono fatte le afte?
Le afte o ulcere aftose si classificano in tre forme principale.

  • Le afte minori (circa 4 mm di diametro)
  • Le afte maggiori (fino a 1 cm di diametro)
  • Le afte erpetiformi (più piccole ma raggruppate)

Le prime sono le più classiche: forma tondeggiante o ovale, bordi delineati, zona centrale biancastra, eritema rossastro tutto intorno.
Le seconde sono più grandi. Sono più tipiche dell’infanzia.
Le ultime sono caratterizzate da una morfologia simile alle ulcerazioni da herpes simplex. Sono più caratteristiche nell’adulto.

3. Quali sono i sintomi delle afte in bocca?
Le afte in bocca si caratterizzano per alcuni sintomi tipici: in fase di formazione sono precedute da bruciore o pizzicore. Poco dopo compare una vescicola. Quando questa scoppia, ecco che compaiono

  • Dolore più o meno forte, specie se vengono toccate (cibo, bevande, spazzolino da denti, lingua ecc.)
  • Bruciore

La causa di questi due sintomi è l’esposizione agli agenti esterni del tessuto connettivo prodotta dall’ulcerazione aperta.

4. Quali sono le cause delle afte?
La medicina, oggi, non riconosce una causa certa delle afte. Tuttavia, si ipotizzano alcuni possibili fattori scatenanti.

  • Attività immunologica
  • Stress (fisico e mentale)
  • Traumatismi locali (apparecchi ortodontici, lavori dentistici, morsicature accidentali ecc.)
  • Intolleranza a certi alimenti
  • Allergie
  • Infiammazione intestinale
  • Carenze nutrizionali e avitaminosi
  • Fumo
  • Alcol
  • Fattori ereditari
  • Possibile patologia sistemica sottostante

5. Quali sono le cure per le afte?
Vi sono diversi modi di trattare le afte. In genere, specie se sono del tipo «minore», guariscono da sé entro un paio di settimane circa. Tuttavia ci possono essere casi più difficili o ricorrenti. A ogni modo, esistono rimedi che accelerano la guarigione e aiutano a lenire i fastidi (dolore, bruciore).

Tra i rimedi tradizionali ci sono

  • Gli anestetici
  • Gli antisettici
  • I farmaci cortisonici a basso dosaggio
  • I farmaci a base di acido ialuronico
  • In alcuni casi, il medico può prescrivere degli antibiotici, per esempio quelli a base di tetracicline.

Tra i rimedi naturali ci sono

  • Gel di aloe. Da applicare localmente per lenire il dolore e favorire la guarigione.
  • Liquirizia. Il succo puro di liquirizia favorisce la guarigione. Succhiarne qualche pezzetto durante la giornata.
  • Propoli. Questa sostanza prodotta dalle api possiede buone proprietà antibatteriche e disinfettanti. Lenisce l’infiammazione e favorisce la guarigione. Si applica localmente.
  • Vitamina C. Integrare questa vitamina aiuta ad accelerare la guarigione.
  • Sale. Una soluzione di acqua e sale per fare sciacqui orali disinfetta e favorisce la guarigione delle afte. Ne basta un cucchiaino in un bicchiere d’acqua tiepida.
  • Bicarbonato. Allo stesso modo del sale, il bicarbonato può essere utilizzato per fare degli sciacqui orali. Stesse dosi del sale.
  • Malva. Un infuso di malva usato per sciacqui orali aiuta a lenire il dolore e calmare l’infiammazione.
  • Amamelide. Si usa allo stesso modo della malva. Si può anche utilizzare insieme.
  • Tea tree. L’olio essenziale di tea tree è un buon antisettico e antifungino. Può essere applicato, diluito in poco olio vegetale, direttamente sull’afta.
  • Acqua ossigenata. Anche l’acqua ossigenata può essere usata per disinfiammare e favorire la guarigione. Si applica direttamente sull’afta con un cotton fioc.