24 aprile 2017
Aggiornato 22:30
Vivere green

10 consigli per fare una spesa eco, green e salutare

Riduci lo stress, mangi meglio, scegli il menù che più ami e sperimenti tanti gusti nuovi in cucina. Ecco come fare la spesa in maniera salutare e divertente, e anche economica

Come fare la spesa risparmiando (© Minerva Studio | Shutterstock)

Tutti noi cerchiamo, ogni giorno, di ritrovare un po’ di armonia e salute. Corpo e mente sono un connubio delicato e indissolubile che dipende da un’estrema quantità di fattori. Non possiamo pertanto di certo asserire che tutto dipende da ciò che mangiamo. Ma senz’altro la nostra alimentazione può incidere sul nostro benessere. Uno dei fattori determinanti è il modo in cui facciamo la spesa. Se fatta con attenzione può portare molti benefici in termini di salute e di risparmio economico.

Prima regola: elimina lo stress quotidiano
Tutte le donne che si prendono cura della casa sanno che una delle fonti principali di stress quotidiano è la scelta del menù. Spesso ci si mette più tempo a scegliere cosa preparare che, effettivamente, a farlo. Ed è così che ci si riduce all’ultimo momento a preparare la classica bistecca e insalata o comunque qualcosa di poco soddisfacente per il palato. La soluzione? Pianificare il menù settimanale.

Secondo regola: pianifica il menù insieme alla tua famiglia
Ci si mette poco tempo ed è un importante momento di condivisione per tutta la famiglia. Munisciti di un piccolo quaderno e stila il menù della settimana insieme alle persone con cui vivi. Quando arriva il lunedì riporta le tue scelte su una lavagnetta in cucina: in questo modo tutti sapranno cosa li attende e sarà un po’ come essere al ristorante.

Terza regola: scegli solo il cibo che ami di più
Se non ci sono particolari problemi di salute, si ottengono molti più benefici mangiando il cibo che si ama maggiormente. Anche se si è in sovrappeso, è meglio mangiare alimenti più buoni e in minor quantità che quelli che non si amano affatto. In quest’ultimo caso, infatti, lo stress e la mancanza di ormoni del benessere – che vengono secreti quando si apprezza particolarmente un cibo – potrebbero incentivare l’aumento di peso. Quindi, prima di stilare la lista della spesa e il menù, pensa a cosa davvero desideri avere in tavola.

Quarta regola: variare il più possibile
Un’altra importante regola è quella di variare il menù ogni settimana. Se continuate a mangiare a rotazione sempre le stesse cose, a lungo andare la cena in famiglia diviene noiosa e poco apprezzata. Il cambiamento, invece, fa sempre bene sia al corpo che alla mente. Si ha la possibilità di fare sempre esperienze differenti in termini culinari e può divenire un importante momento di condivisione per ogni membro della famiglia, magari esprimendo la propria opinione sul nuovo piatto.

Quinta regola: abbonati a una rivista o segui un forum
Per variare continuamente esiste solo un metodo: abbonarsi a una rivista di cucina o seguire forum, blog o siti Internet dedicati. Se di primo acchito potrebbe sembrarvi una perdita di tempo, dopo potreste rendervi conto che potrebbe essere molto divertente vedere quali sono i piatti che sperimentano le persone provenienti dal resto della penisola. Ed è così che scoprirete un mondo completamente nuovo, fatto di pietanze e alimenti che mai avreste sospettato.

Sesta regola: prepara la lista della spesa
Una volta scelte sette pietanze serali insieme alla vostra famiglia, non resta altro da fare che stilare la lista della spesa. Prendete il vostro quadernino con il menù settimanale e la rivista o il sito da cui avete preso la ricetta. Ora munitevi di foglio e penna e dividetelo in quattro tracciando una croce con la biro: carne/pesce, frutta/verdura, banco frigo, dispensa. Trascrivete ogni ingrediente citato nella ricetta nell’apposito riquadro. In questa maniera potrete dirigervi al giusto reparto quando vi troverete al supermercato senza spreco di tempo. Se la carne e la verdura l’acquistate da un macellaio o al mercato rionale ritagliate il riquadro di carta quando vi recherete in tali posti.

Settima regola: acquista solo ciò che c’è nella lista
Quando si va a fare la spesa, spesso si cede alla tentazione di acquistare prodotti in offerta. A meno che non si tratti di detersivi e prodotti che non hanno bisogno di conservazioni particolare, evitate di farlo e acquistate solo i prodotti che ci sono nella lista. Scoprirete con molta sorpresa che al momento del pagamento avrete risparmiato un bel po’ e nei giorni successivi mangerete anche decisamente meglio.

Ottava regola: non acquistare prodotti già pronti
Un’altra importante regola è quella di non acquistare mai prodotti già pronti o di origine industriale. La colazione del mattino, per esempio, potrebbe essere preparata in casa. Non pensiate di aver bisogno di molto tempo. Se avete un’impastatrice, ci si mettono cinque minuti a preparare una pasta frolla e dieci/quindi per ricavare dei biscotti o una crostata. Generalmente basta prepararla una volta a settimana e si usano solo ingredienti salutari e genuini: farina semintegrale (meglio se BIO), burro fresco, zucchero di canna, un uovo. Provate, invece, a vedere quanti ingredienti ci sono in un prodotto industriale (!).

Nona regola: acquista alimenti freschi e controllati
Altro fattore determinante in termini di salute è quello di scegliere – se possibile – alimenti freschi e controllati. Chi abita fuori città ha senz’altro più possibilità di rivolgersi a rivenditori locali che hanno carne e formaggi degli allevatori di zona, che magari non possiedono allevamenti intensivi ma hanno capi di bestiame che si muovono liberamente nei prati. Chi abita in città può comunque rivolgersi al mercato degli agricoltori o ai GAS.

Decima regola: acquista solo alimenti sfusi
Se intendete acquistare la verdura al supermercato, abbiate cura di scegliere solo quella sfusa. L’insalata in busta, per esempio, ha dei prezzi da capogiro rispetto a quella sfusa. È vero che bisognerà trovare il tempo di lavarla, ma se ci si pensa bene lasciare l’insalata in ammollo per alcune ore, cambiando di tanto in tanto l’acqua non è poi un lavorone così grande.