23 marzo 2017
Aggiornato 15:00
Fattori di rischio per il cancro

Ti tingi i capelli? Rischi il cancro al seno

Una ricercatrice finlandese sembra aver trovato un legame tra tinture per capelli e cancro al seno. Ma non è la prima volta che i coloranti di questo genere finiscono sul banco degli imputati. Ecco i risultati di una recente ricerca scientifica

Tinture per capelli e cancro (© Neyman Kseniya | Shutterstock)

HELSINKI - Tingersi i capelli nuoce alla salute. Sempre e senza eccezioni. I prodotti naturali presenti sul mercato, poi, non sono privi di effetti avversi e – forse – sono solo leggermente meno nocivi di quelli tradizionali. Se da un lato tutti conosciamo il rischio allergie e danni epatici derivanti da un uso indiscriminato di coloranti artificiali, pochi sanno che a lungo andare potrebbero causare anche il cancro al seno – specie se si assumono anche contraccettivi ormonali.

Cancro al seno e stile di vita
A trovare l’associazione cancro al seno/tinture per capelli sarebbero stati alcuni ricercatori dell’Università di Helsinki, in Finalndia. «Il più grande fattore di rischio per il cancro al seno è l’età avanzata e noti fattori di rischio legati allo stile di vita: la tarda età al primo parto, pochi o nessun figlio, alto consumo di alcol e stile di vita sedentario», spiega Sanna Heikkinen dell’Università di Helsinki che ha esaminato i dati di oltre 8.000 pazienti affette da cancro al seno.

Pericolo contraccettivi ormonali e mammografia
Un altro fattore di rischio ben conosciuto di cancro al seno è l’utilizzo di contraccettivi ormonali. Questi sarebbero associati a un aumento di probabilità del 32% nelle donne al di sotto dei cinquant’anni. D’altro canto poche donne sembrano tener presente dei danni derivanti dall’uso della mammografia. «Le donne dovrebbero essere maggiormente informate sui danni della mammografia come per esempio l’accumulo di radiazioni e le potenziali conseguenze di risultati falsi positivi o negativi», continua la dottoressa Heikkinen. Dai dati a sua disposizione è emerso che oltre il 60% delle persone coinvolte nello studio hanno riferito di aver eseguito una mammografia prima dei 50 anni – senza alcuna reale necessità.

Le tinture per capelli
Se si aggiungono più fattori di rischio, ovviamente le probabilità aumentano. Uno di questi è l’utilizzo delle tinture per capelli. «E’ stato osservato un aumento del 23% del rischio di cancro al seno tra le donne che usano tinture per capelli rispetto a coloro che non lo fanno». Ma la dottoressa Heikkinen non è l’unica ad aver trovato questa associazione. Diverse ricerche mettono le tinture per capelli sul banco degli imputati.

Non solo cancro al seno
Sul sito dell’American Cancer Society si legge che «ricercatori hanno studiato un possibile legame tra l’uso di tinture per capelli e il cancro per molti anni. Gli studi hanno esaminato più da vicino i rischi di tumori del sangue (leucemie e linfomi) e cancro della vescica. Mentre alcuni studi hanno suggerito possibili collegamenti, gli altri non sono riusciti a trovarli».

Niente di certo?
In realtà gli studi condotti su modelli animale, in laboratorio o in vitro, non possono mai dare la certezza al 100% che un prodotto sia realmente cancerogeno. E questo non vale solo per le tinture per capelli ma anche per alimenti o sostanze di vario tipo. Quello che sappiamo – per ora – è che l’uso di tinture per capelli, associato a uno stile di vita poco salutare, potrebbe aumentare il rischio di contrarre vari tipi di cancro in soggetti predisposti. Se vogliamo evitarlo abbiamo due sole alternative: lasciare che i capelli ingrigiscano naturalmente oppure optare per sostanze 100% naturali come la polvere pura di Henné. Ma attenzione: leggete bene le etichette perché anche in questo caso a volte possono esserci sostanze tossiche aggiunte – come per esempio i picramati.

[1] J Natl Cancer Inst. 1987 Aug;79(2):253-7. Use of permanent hair dyes and risk of breast cancer. Green A, Willett WC, Colditz GA, Stampfer MJ, Bain C, Rosner B, Hennekens CH, Speizer FE.

[2] What causes Cancer? Hair Dyes - American Cancer Society.