24 maggio 2017
Aggiornato 04:00
L’esperto risponde

Sesso orale, tutto ciò che devi sapere

Secondo l’esperta Monica Cappello è un’importante tassello nella sessualità, che rende il rapporto più piacevole e completo. Tuttavia, oltre ai benefici, bisogna anche conoscerne i rischi. Alcuni anche molto pericolosi per la salute.

Il sesso orale fa bene alla coppia? È questa la domanda a cui risponde Monica Cappello, sessuologa di Torino. Secondo l’esperta è un’importante tassello nella sessualità, che rende il rapporto più piacevole e completo. Tuttavia, oltre ai benefici, bisogna anche conoscerne i rischi. Alcuni anche molto pericolosi per la salute.

Bere sperma fa bene alla salute
Se non bastasse il fatto che il rapporto orale intensifica il rapporto di coppia, c’è una notizia che toglie tutti i dubbi sui benefici che se ne ricavano da questa pratica. Secondo uno studio condotto dai ricercatori della State University di New York, che esaminato 293 donne e il relativo stato mentale, lo sperma dell’uomo è ottimo per la salute.  Il liquido seminale, infatti, conterrebbe alcune importanti sostanze chimiche ─ serotonina, melatonina, cortisolo e ossitocina ─ che agiscono positivamente sull’umore e sul sonno.

Meno depressione per le donne che bevono sperma
Dai risultati dello studio è emerso che le donne che periodicamente bevono lo sperma del proprio partner sono a meno rischio depressione. Ma non solo: hanno relazioni più durature, meno insicurezza e non hanno paura di non utilizzare il preservativo.

I rischi del sesso orale: il cancro alla gola
Dopo tutti questi benefici, c’è però anche una controindicazione non indifferente: il rischio di sviluppare il cancro alla gola ─ una tra le forme cancerogene più brutte che si possa verificare. L’associazione sarebbe causata dalla presenza di papilloma virus (HPV) a livello degli organi genitali. Una volta a contatto con le mucose orali del partner potrebbe sfociare in un cancro. Per ovviare al problema è stato realizzato un dispositivo che si chiama «oral safe». Si tratta di una sorta di «pellicola» che si applica sulla vagina o sull’ano, da usare per i rapporti orali per evitare la trasmissione del virus senza ridurre la sensazione di piacere nella donna. Per l’uomo, invece, si dovrà usare il classico condom.