24 maggio 2017
Aggiornato 04:00
Il medico risponde

L’agopuntura aiuta a dimagrire?

Il dottor Maurizio Lombardi a Diario Salute TV: «L’agopuntura può essere un grande aiuto nel perdere peso, ma sempre all'interno di un programma molto più vasto che comprende una corretta alimentazione e un’adeguata attività fisica».

L’agopuntura per dimagrire può essere vista nell’ambito di un programma sempre più esteso. Che comprende un piano nutrizionale, quindi consigli alimentari che il medico dovrà fornire insieme alla terapia, unito a una sana attività fisica e un buon atteggiamento psicoemotivo – spiega il dottor Maurizio Lombardi, medico chirurgo esperto in agopuntura a Torino.

L’agopuntura agisce a livello neuroendocrino
«Bisogna pertanto lavorare sia sul fronte alimentare che sul quadro energetico naturale del paziente, soprattutto dal punto di vista neuroendocrino. Questo per accertarsi se il paziente presenta problemi di tipo tiroideo – la tiroide è una ghiandola che quando funziona poco può dare origine a sovrappeso. Il paziente, in tal caso, pur mangiando poco ingrassa perché la tiroide non funziona bene», continua il dottor Lombardi.

Altri motivi per cui si ingrassa
«La paziente – o il paziente – può ingrassare perché oltre a muoversi meno mangia in modo non adeguato o sbagliato. L’alimentazione è fondamentale non solo dal punto di vista delle calorie ma anche dal punto di vista del carico glicemico. Per esempio alcuni pazienti possono mangiare poco o mangiare male. O mangiare tanto e meglio. Quindi al paziente che vuole dimagrire va consigliato di consumare certi tipi di cibi eliminandone altri. Soprattutto, va detto al paziente di fare attività fisica o ricreativa che possa indurre il rilassamento».

Come può aiutare l’agopuntura
«Fondamentale è anche il riequilibrio energetico, dove ci viene incontro l’agopuntura che va a riequilibrare tutto il sistema neurovegetativo riducendo il senso di ansia e depressione, modulando il tono dell’umore. Inoltre migliora il ritmo del sonno, proprietà importante considerando che molto spesso i pazienti che dormono male ingrassano più facilmente. Si è visto che il grasso viscerale può aumentare quando c’è una riduzione delle ore di sonno – soprattutto REM. I pazienti possono essere maggiormente inclini al sovrappeso quando sono particolarmente stressati ovvero quando aumenta il tasso di cortisolo nell’organismo».

Gli effetti dell’agopuntura
«L’agopuntura aiuta eliminando l’ansia e la mancanza di accettazione del nostro corpo riducendo anche la fame compulsiva, ovvero di mangiare a tutti i costi cibi che non dovremmo mangiare svuotando la dispensa quando sappiamo di non poterlo fare. In conclusione, possiamo dire che l’agopuntura può essere un grande aiuto nel perdere peso, ma sempre all’interno di un programma molto più vasto che comprende una corretta alimentazione e un’adeguata attività fisica», conclude il dottor Lombardi.