24 maggio 2017
Aggiornato 21:30
I benefici della meditazione

Migliorare memoria e concentrazione si può: basta rilassarsi e imparare a meditare

Alberto Chiara a Diario Salute TV: «Eliminando gli automatismi, scopriremo capacità mentali che non abbiamo mai avuto»

Con il passare degli anni, se non interveniamo sui processi automatici della nostra mente, accade che questa passa sempre più tempo a produrre meccanismi automatici – spiega Alberto Chiara autore e insegnante di meditazione. Attraverso le contrazioni la mente produce sensazioni e pensieri al di là della nostra volontà. Le contrazioni del corpo, infatti, sono il motore energetico di tutti gli automatismi mentali.

Una scelta che non abbiamo mai fatto
«Gli automatismi sono cose che noi non abbiamo mai scelto consapevolmente. Se non interveniamo su tali meccanismi insegnando alla mente a rilassare queste contrazioni, che le permettono di funzionare in autonomia, accade che la mente passa sempre più tempo a produrre sensazioni di disagio. Ma anche pensieri in frequenza e in sintonia con quel sentire. Con il passare degli anni ci troviamo una mente sempre più impegnata nel produrre questo suo lavoro artificiale che ci crea disagio. Questo fa sì che la mente abbia poche risorse da impegnare nelle nostre attività quotidiane», continua Alberto Chiara.

Il potere della mente
«La mente ha un potere enorme che noi non sfruttiamo mai. Quando ci accorgiamo che la concentrazione cala che la memoria si riduce, e che abbiamo difficoltà nel fare cose molto semplici o ricordare cose che dobbiamo fare nel nostro quotidiano, non si tratta della mente che sta perdendo capacità. In realtà è la mente che è eccessivamente impegnata a creare sensazioni di disagio. Ecco che insegnandole a non creare più tali sensazioni liberiamo risorse e la mente ubbidisce alle nostre volontà. Ma soprattutto, comincia a funziona secondo le nostre esigenze. Recupera memoria e concentrazione.

Perché è fondamentale rilassarsi
«Ci accorgeremo che più il corpo impara a rilassarsi sempre e ovunque, più la nostra capacità di concentrazione aumenta. Scopriremo capacità mentali che non abbiamo mai avuto. Questo proprio perché liberiamo risorse mentali che erano tutte impegnate nel creare sensazioni. Tale tipo di ‘lavoro’ assorbe più del 90% della capacità mentale. Ecco che in questo modo possiamo avere finalmente una mente che fa ciò che desideriamo», conclude Alberto Chiara.