24 maggio 2017
Aggiornato 04:00
Fitness: video esercizi

Esercizi per migliorare postura ed equilibrio

I consigli del personal trainer Alessandro Bovaro per migliorare l’equilibrio, la postura e il controllo addominale

L’equilibrio è strettamente collegato con la nostra postura e il controllo neuromuscolare. E lo possiamo controllare con dei semplici esercizi, spiega Alessandro Bovaro, dottore in scienze motorie. Per prima cosa è necessario controllare il nostro cono posturale, ovvero la nostra capacità di rimanere a piedi uniti e a occhi chiusi resistendo a sollecitazioni di lieve entità.

Esercizi monopodalici
«Un ottimo esercizio per migliorare l’equilibrio è quello di sollevare il piede da terra tenendo le due ginocchia unite e mantenendo la posizione con gli occhi aperti. Se risulta essere semplice possiamo ripetere lo stesso esercizio chiudendo gli occhi – trenta secondi su una gamba e trenta secondi sull’altra», continua Bovaro.

Esercizi a corpo libero
«Nel caso in cui gli esercizi a corpo libero non ci mettono in crisi, possiamo semplicemente andare ad aggiungere un’instabilità nel piede d’appoggio: un cuscino o una pedana propriocettiva. Si appoggiano inizialmente entrambi i piedi con una leggera flessione delle ginocchia, un buon controllo sulla parete addominale e cerchiamo di resistere in equilibrio almeno trenta secondi. Fatto questo primo esercizio possiamo renderci la vita un pochino più difficile sollevando un piede e quindi rimanendo nuovamente in appoggio monopodalico tenendo le ginocchia unite e resistendo in equilibrio. Con gli occhi aperti o chiusi qualora si desideri aumentare la difficoltà».

Controllo posturale
«Come abbiamo detto l’equilibrio coinvolge anche il controllo posturale, quindi eseguiamo un esercizio in cui distendiamo sul pavimento e solleviamo i piedi da terra, stando in appoggio solamente sui glutei. Cerchiamo un bilanciamento della parte superiore e inferiore del corpo controllando bene la zona addominale con la schiena rilassata. Possiamo anche complicarci leggermente la vita distanziando un po’ il corpo dalle gambe e avvicinandolo. In questo modo si ottiene il controllo e il rinforzo della parete addominale. Dagli esercizi più semplici a quelli più difficili non ci resta altro che provare e migliorare», conclude Bovaro.