28 maggio 2017
Aggiornato 20:00
I consigli della sessuologa

Sexting, il nuovo modo per ravvivare il rapporto di coppia

Si inizia per gioco, ma spesso si cade in una trappola da cui non se ne esce più. Il sexting causa una vera e propria dipendenza, ecco come e quando è lecito farlo

Il sexting è uno scambio di foto, immagini, video a sfondo erotico che vengono inviati tramite dispositivi tecnologici quali computer, tablet o smartphone. Solitamente si inizia quasi per gioco, attraverso conoscenze provenienti da social network come Facebook – spiega Monica Cappello, psicologa specializzata in sessuologia.

  • Leggi anche: Sexting, le donne usano sempre più inviare immagini osé
    Un’indagine svela che le donne non si fanno più problemi a inviare immagini del proprio corpo, anche a scopo sessuale. Un segno che molte donne hanno una maggiore stima del proprio fisico e hanno messo da parte la timidezza.

Perché si fa sexting?
«Si tende a inviare foto o immagini erotici, magari per uscire un po’ dal quotidiano, dalla noia, o anche per staccarsi un po’ dai problemi della vita di tutti i giorni. È un gioco che stuzzica molto. Tuttavia, in alcuni casi, sia uomini che donne sposate tendono a vedere il sexting come una cosa molto leggera, che niente ha a che fare con un tradimento. Questo perché non c’è nessun incontro reale, ma è tutto basato su un gioco virtuale», continua Cappello.

Una vera e propria droga
«In realtà, a lungo andare, se non si è dotati di un ottimo autocontrollo, si rischia di cadere in un circolo vizioso e di diventare dipendenti dal sexting. Si passano così intere giornate con il cellulare in mano e ci si diverte a inviare o ricevere messaggi a sfondo erotico.  Addirittura, in tanti casi, si è visto che l’assenza di questi messaggi può causare una vera e propria crisi di astinenza, proprio come se si trattasse di una vera e propria dipendenza.

Si può fare anche per ravvivare la coppia
«Il discorso è diverso nella coppia: diversi studi hanno dimostrato che inviarsi messaggi o foto tramite WhatsApp o Facebook, può aiutare a sviluppare un certo tipo di immaginazione erotica. Quindi può stuzzicare la voglia di vedersi la sera dopo il lavoro e avere il desiderio di fare l’amore o fare sesso in una maniera un po’ diversa. Come se ci fosse stato un corteggiatore durante il giorno che ci ha stuzzicato. Quindi, ben venga nella coppia ma attenzione ai rapporti con persone che non si conoscono davvero», conclude Monica Cappello.