24 maggio 2017
Aggiornato 04:00
Video Notizie

Perché le donne sono più soggette all’asma?

Scoperto il motivo per cui le donne sono più soggette ad avere attacchi di asma. Lo studio potrebbe essere il trampolino di lancio per una nuova cura

Le donne sono più a rischio asma. Così indicano le più recenti statistiche. Da tempo scienziati di tutto il mondo si chiedono il motivo. Ecco la spiegazione che ci forniscono alcuni ricercatori francesi

Colpa degli ormoni
Sul banco degli imputati il sistema ormonale femminile che contiene quantità di testosterone decisamente inferiori. Secondo ricercatori francesi, ciò spiegherebbe il motivo per cui una donna avrebbe il doppio di probabilità di sviluppare l’asma nella post pubertà.

Soppressione immunitaria
Gli scienziati del Physiopathology Centre of Toulouse-Purpan (Francia) hanno scoperto che il principale ormone maschile sopprime la produzione di cellule immunitarie che scatenano l’asma allergica. «La nostra ricerca dimostra che alti livelli di testosterone nei maschi li proteggono contro lo sviluppo di asma allergica», ha dichiarato la prima ricercatrice allo studio, Cyril Seillet.

Le cellule linfoidi
I ricercatori spiegano che il testosterone è un potente inibitore delle cellule linfoidi innate (ILC2s) direttamente associate con la comparsa dell’asma. Questo spiega il motivo per cui le ILC2s sono presenti in quantità inferiori nei polmoni, con l’effettiva diminuzione della gravità dell’asma qualora si presenti. «Il Testosterone agisce direttamente sul ILC2s inibendo la proliferazione. Così nei maschi, hai meno ILC2s nei polmoni e questo è direttamente correlato con la ridotta gravità dell'asma», spiega Seillet nel Journal of Experimental Medicine.

Si trovano ovunque
Le cellule linfoidi innate si trovano anche nella pelle e in altri organi. Producono proteine che inducono infiammazione polmonare in risposta ai pollini, agli acari, al fumo di sigarette e agli animali domestici. Lo studio potrebbe portare a un nuovo trattamento per l’asma allergica.